LETTERA APERTA

IL CONSIGLIO DIRETTIVO PRECISA………….

Siamo stati attaccati con polemiche sterili sul quotidiano “ La Provincia”, la nostra risposta è sotto gli occhi di tutti: 627 tesserati, 6 squadre di volley iscritte ai campionati c.s.i., 2 squadre di volley iscritte al campionato F.I.PAV, 4 squadre di calcio iscritte alla f.i.g.c., adulti che frequentano la ginnastica, 3 squadre di basket iscritte alla f.i.p., 3 defibrillatori a disposizione delle nostre squadre, 10 tesserati sci c.s.i. e tre squadre di tennis tesserate c.s.i.. I numeri parlano da soli.

Siamo stati accusati di non educare con lo sport!!!!!!! Queste squadre cosa sono?!

Svolgono l’attività all’interno dell’Oratorio Sirino, seguite da Prof. Laureati in Scienze Motorie. La nostra sede è all’Oratorio che è la nostra mamma, nel nostro consiglio direttivo c’è Don Andrea Piana vicario dell’Oratorio. Siamo nati e viviamo nell’Oratorio ma non siamo “un gruppo dell’Oratorio” siamo una Associazione Sportiva a tutti gli effetti con le proprie responsabilità, i propri costi da sostenere.

Perché siamo l’ Ass. Sportiva dell’Oratorio tutto è dovuto????!!!!!

Non gestiamo gli impianti sportivi Comunali, ne fruiamo e paghiamo l’utilizzo come tutte le società. Siamo una ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA.

Ci hanno accusati di insultare i nostri giocatori, quelli avversari e gli arbitri!!! Insultare è una parola grossa, in tutte le gare e in tutti gli sport c’è sempre un po’ di eccesso di tifoseria ma da qui a scrivere certe cose…… L’IDEA DI COMPETIZIONE SANA C’E’ E’ PRESENTE E CONTINUERA’ A ESSERCI.

Ci hanno accusato del degrado dei campi da tennis, noi cosa centriamo????

Siamo stati attaccati per il costo di € 3,00 del biglietto per assistere alle gare del basket come del calcio!!!! La Gilbertina è una Associazione Sportiva Dilettantistica come tutte le altre con gli stessi diritti, gli stesi doveri e le stesse spese.

La scelta della Gilbertina di fare le “prime squadre” nei vari settori è dettata dal fatto che i nostri atleti non sono di serie Z ma fatto il loro percorso nelle giovanili chi non avrà sbocchi in società più blasonate o non vorrà andarci avrà la possibilità di continuare a coltivare lo sport che preferisce in Gilbertina.

Se riusciamo a proporre un po’ di sport a Soresina e ai Soresinesi è meglio che invece di polemiche distruttive si cerchi di dare una mano con consigli costruttivi e METTENDOSI IN GIOCO. Noi siamo quà, vi aspettiamo a braccia aperte.

Chiudiamo la lettera con un messaggio bellissimo fra i tanti che ci sono arrivati in questi giorni dopo le polemiche: LA GILBERTINA NON SI DISCUTE. SI AMA !!!!